Ultima modifica: 13 giugno 2016

Mandàla a scuola

La secolare attività proposta nelle classi terze della primaria di Roè

Le classi terze della primaria di Roè in questo anno scolastico hanno vissuto alcune esperienze interessanti tese:

  • A costruire migliori rapporti tra i compagni.
  • A una maggiore attenzione durante le attività scolastiche
  • A un maggiore rilassamento
  • Al superamento di alcune tensioni a livello fisico/emozionale.

Attività molto interessanti sono state quelle legate a Musica dove l’esperta ha proposto canti corali, suono di strumenti, ecc.

Accanto a ciò vi sono stati momenti dedicati al “tempo del cerchio” dove gli alunni hanno avuto la possibilità di conversare, dire la propria opinione, ascoltare storie, riflettere insieme, ecc.

Un’altra offerta è stata il colorare mandala. I mandala sono un’attività vecchia di secoli, permettono la riflessione, il rilassamento, il centrarsi, il potersi esprimere e aiutare attraverso l’uso dei colori. Non sono ormai più nella nostra cultura da associare ad aspetti religiosi anche se è ormai riconosciuto da molti studiosi che la meditazione aiuta a stare meglio. (http://www.greenme.it/vivere/arte-e-cultura/19335-mandala-significato-disegni-da-colorare ). L’insegnante di Arte ed Immagine ha proposto questa attività accompagnandola con un sottofondo musicale a 432 hz (http://www.dionidream.com/perche-mozart-verdi-pink-floyd-e-altri-usavano-la-frequenza-di-432hz/ ). Molti dei brani proposti hanno fatto parte delle produzioni di Rino Capitanata, un musicoterapeuta che compone con questa frequenza (http://www.capitanart.it/ ). Gli alunni delle due classi hanno molto apprezzato questa attività che sembra stare per diventare una consuetudine. Ogni giorno sempre più bambini arrivano a scuola con il loro piccolo album di mandala acquistato dalle mamme. Non è escluso che presto questa abitudine raggiunga anche le famiglie… accanto a yoga e meditazione che già alcuni praticano.

Di seguito potete vedere alcuni dei mandala proposti agli alunni.