Ultima modifica: 13 novembre 2016

Alla mostra di Armando Tomasi

Mostra a cui hanno partecipato tutte le sedi del nostro istituto

 

A quasi due anni dalla scomparsa, all’età di 75 anni, Roè Volciano ha voluto ricordare il pittore Armando Tomasi con una mostra antologica. La famiglia ha reso disponibile il patrimonio di opere e i materiali della sua produzione a partire dagli anni degli studi presso l’accademia Carrara di Bergamo fino alla maturità. Ha per l’occasione prodotto un importante catalogo affidato alla cura della storica dell’arte e curatrice Martina Corgnati per fare il punto sulla figura artistica di Tomasi ricollocata nel suo specifico ambito in collegamento con le vicende artistiche italiane.

Durante il corso della mostra sono stati predisposti i laboratori didattici per gli alunni e studenti di tutto l’istituto comprensivo di Vobarno e per quanti ne avessero fatto richiesta in tempo utile. Guide alla mostra e conduttori dei laboratori sono stati gli studenti dell’IIS grafica e comunicazione di Vobarno, in precedenza adeguatamente formati, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola lavoro.

Ai laboratori hanno partecipato tra Roè e Vobarno le classi della scuola d’infanzia, 24 classi della primaria e 17 classi della scuola secondaria a cui si sono aggiunte 2 classi terze di Vestone, due di Casto e due tra Bagolino e Ponte Caffaro. Complessivamente quasi 1000 bambini vi hanno partecipato con soddisfazione loro e degli insegnanti che li accompagnavano. Obiettivo dei laboratori è stato quello di prendere famigliarità con un tipo di arte non figurativa e solo all’apparenza fredda e asettica. Il linguaggio di Tomasi, il suo astrattismo lirico e sospeso tra tradizione e assolutezza, è stato comparato ai vari linguaggi dell’astrattismo storico tramite giochi ed esperienze psicomotorie nonché la realizzazione di manufatti affini per tecnica a quelli del mastro.

Cardine teorico un principio di simmetria visiva molto rilevante nelle opere degli anni ’70 di Tomasi e fondamentale per la percezione del ritmo e degli spazi commisurati al corpo e alla consapevolezza di sé. Gli organizzatori vogliono ringraziare tutti quanti si sono prodigati per rendere possibile la frequenza dei giovani spettatori accompagnandoli e dando seguito alle suggestioni scaturite dalla mostra.

Prof. Dario Bellini

Dalla scuola primaria di Vobarno…

UNA MATTINATA ALLA MOSTRA

Il giorno 18 ottobre le classi 3 e 4B si sono recate a visitare la mostra “All’orizzonte, luce”  dedicata ad Armando Tomasi. Gli alunni hanno familiarizzato con le opere d’arte astratte e si sono cimentati nella realizzazione di quadretti originali.

Tornati in aula si sono impegnati nella realizzazione di cartelloni riassuntivi di quanto visto ed appreso.

Dalla scuola dell’infanzia di Vobarno…

IMPARA  L’ARTE … MA NON METTERLA DA PARTE !

 Anche per la Scuola S. Lucia, una ventata di Arte. A Roè, la Mostra di Armando Tomasi è pronta ad accogliere anche i nostri bambini.

Dopo un primo momento di presentazione sul “tappeto rosso”, gli alunni si sono sbizzarriti a realizzare piccole opere d’arte con tecniche e materiali proposti dagli animatori che hanno guidato le varie attività. E non è ancora finita…Ambo! Terno! Quaterna! Cinquina! La “TOMBOLA” dell’Arte offre un momento per scoprire, ammirare e apprezzare quadri di vari artisti. “CHI CERCA TROVA”…..Con il gioco del “Memory” i nostri bambini hanno trovato il piacere di ricercare e TROVARE la coppia di un dipinto. Il nostro viaggio nell’arte si conclude con un giro tra i quadri esposti.

GRAZIE ragazzi! GRAZIE prof.ssa Paola e GRAZIE al prof. Dario Bellini: tutto ben organizzato e opportuno.

Porteremo con noi questa esperienza e… chissà che anche tra questi nostri alunni non possa nascere qualche artista!