Ultima modifica: 25 ottobre 2018
Istituto Comprensivo di Vobarno > Senza categoria > Scuola dell’infanzia Statale ‘Angeli Custodi’

Scuola dell’infanzia Statale ‘Angeli Custodi’

Via S. Pietro, 1 – 25077 Roè Volciano (BS)

tel. e fax 0365/63091

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Nella nostra scuola ci sono 4 sezioni, eterogenee per età, così chiamate: Sezione E:Mare, F:Cielo, G:Lago ,H:Acquario.

SPAZI

La scuola si trova a Roè Volciano in Via S. Pietro.L’edificio scolastico si compone di 4 sezioni, 2 aule ludiche (una in comune ogni due sezioni), una grande terrazza, una stanza adibita al riposo dei piccoli, un’aula per le attività di sostegno,una piccola infermeria, una stanza/ufficio e i servizi igienici sia per gli alunni che per il personale.

Al piano inferiore si trova una stanza per le attività motorie, una grande sala mensa dove i bambini di tutte le sezioni pranzano insieme, la cucina, una stanza ripostiglio e i servizi igienici.

La scuola è circondata esternamente da un grande giardino con giochi in legno e in plastica, e all’interno dello stesso vi è uno spazio chiuso da un cancello con una sabbionaia.

Galleria fotografica

TEMPO SCUOLA

La giornata della scuola dell’infanzia inizia alle ore 7.45 e si conclude alle ore 16.00. L’Amministrazione Comunale predispone, a  richiesta, il servizio dello scuola-bus,pertanto i bambini che utilizzano il pulmino arrivano a scuola alle 8.30/8.40; il lunedì e il mercoledì partono da scuola alle ore 16.55 mentre il martedì, giovedì e venerdì alle ore 16.25.  In caso di necessità è prevista un’uscita anticipata e su richiesta dei genitori dalle 13.00 alle 13.30.

 

Ore 7.45-9.00 ingresso/accoglienza
Ore 9.00-10.00 gioco libero/attività didattica individuale
Ore 10.00/10.30 presenze, calendario, incarichi della giornata, ascolto dei bisogni, spuntino
Ore 10.30-11-30 attività educative
Ore 11.30-12.00 riordino e igiene personale
Ore  12.00-13.00 pranzo
Ore 13.00-14.00 gioco libero in giardino o in sezione
Ore 14.00-14.30 Rilassamento per mezzani e grandi  ( i piccoli vanno a dormire dalle 13.30 alle 15.30)
Ore 14.30-15.30 Attività didattica e laboratori specifici
Ore 15.30-16.00 Igiene personale, merenda, uscita

 

AREE PROGETTUALI

Nella nostra scuola tutte le attività educative/didattiche vengono sviluppate dalle docenti tenendo conto della programmazione annuale che a settembre viene stesa collegialmente. Non manca l’osservazione periodica dei bambini e l’integrazione di argomenti a seconda dei bisogni dei bambini.

PREMESSA:

“Accogliere un bambino nella Scuola dell’infanzia significa molto di più che farlo entrare nell’edificio della scuola, assegnargli una sezione e trovargli un posto dove stare….L’accoglienza è un metodo di lavoro complesso. E’ un modo di essere dell’adulto, è un’idea chiave del processo educativo”         

                                                                            Gianfranco Staccioli

PROGETTO ACCOGLIENZA:

Obiettivo: promuovere un clima che faciliti ai bambini l’inserimento nell’ambiente scolastico e l’integrazione con il gruppo dei pari, al fine di sentirsi accolti e scoprirsi   parte di un contesto relazionale
Attività programmate: Nei primi quindici giorni la scuola funziona con orario ridotto per permettere la compresenza delle due insegnanti di sezione e quindi si accolgono con attività specifiche sia i nuovi che i vecchi iscritti. Vengono favorite attività e giochi per la conoscenza e l’appartenenza alla sezione, al gruppo d’età e al proprio contrassegno. Si propone la visione di alcune immagini in sequenza per meglio interiorizzare le varie attività di routine e ci si avvale di un personaggio fantastico: quest’anno è “LUMA, la lumachina” che ci accompagna ogni giorno nelle attività, nel raccontare le storie e soprattutto è la protagonista del “PROGETTO ACCOGLIENZA” ed è una “nostra amica”.

PROGETTO DI PROMOZIONE ALLA LETTURA:

Obiettivo: promuovere nel bambino l’interesse per i libri e il piacere della lettura; promuovere l’abitudine all’ascolto e sensibilizzare il bambino al rispetto dei libri.
Attività programmate: si concordano con la bibliotecaria alcune  uscite alla biblioteca per ogni sezione dove i bambini  “esplorano” la biblioteca, sfogliano liberamente alcuni libri e alcuni li possono poi portare a scuola. A volte la bibliotecaria propone la lettura di un testo e un’attività ad esso collegata. A scuola, in ogni sezione,  c’è un “angolo morbido” con divanetti, cuscini e libri dove i bambini  si divertono a “leggere”. Frequentemente si realizzano dei libri con storie anche inventate dai bambini stessi..Le insegnati periodicamente leggono storie di vario genere.

PROGETTO TEATRO:

Obiettivo: avviare un percorso basato su linguaggi verbali e non verbali e sperimentare diverse tecniche coltivando fin da piccoli la passione per il teatro.
Attività programmate: visione di alcuni spettacoli teatrali direttamente in teatro o realizzati nei locali della scuola con il coinvolgimento attivo di tutti i bambini.

PROGETTO INGLESE:

Obiettivo: (per i bambini di 5 anni) avvicinare i bambini alla scoperta di una lingua diversa dalla nostra acquistando semplici abilità linguistiche attraverso strategie ludiche. Favorire la conoscenza di un’altra cultura e promuovere un atteggiamento positivo verso l’apprendimento di L2.
Attività programmate: giochi per l’avvicinamento alla lingua, utilizzo di un personaggio mediatore per tutte le attività. Ascolto e ripetizione di semplici vocaboli, canzoncine e filastrocche.

PROGETTO  USCITE/ AMBIENTE:

Obiettivo: realizzare attività coinvolgenti che promuovano la conoscenza e il rispetto dell’ambiente facendo capire l’importanza di un comportamento corretto per poterlo preservare; promuovere nel bambino la consapevolezza dell’esistenza del rapporto tra uomo e natura.

Attività programmate: alcune uscite sul territorio, le cui mete vengono individuate dalle docenti tenendo conto della tematica dell’anno in corso e alcune uscite realizzate con la collaborazione di un guardia caccia o di guardie ecologiche operanti sul territorio. che ci aiutano ad osservare direttamente, dopo un lavoro effettuato a scuola, il territorio che ci circonda con particolare attenzione al mondo animale e vegetale. Attività mirate al rispetto dell’ambiente con attenzione particolare al riciclo. Viene qui inserito un altro progetto strettamente collegato, intitolato “La seconda vita delle cose”.

PROGETTO IRIDE:

Obiettivo: Questo progetto è realizzato con la presenza di un esperto esterno a scuola.  Mira a creare un’intelligenza musicale che consenta al bambino di partecipare in modo attivo e consapevole al mondo dei suoni. I bambini alla fine del progetto sono in grado di riconoscere alcuni ritmi e li sanno riprodurre con la voce, il corpo e alcuni strumenti. Creare una valenza affettiva, ossia far esplorare ai bambini  nell’emotività della musica, la propria emotività. All’interno di questo progetto è prevista la partecipazione ad OPERA KIDS per i bambini di 5 anni. Nel mese di aprile/maggio i bimbi hanno la possibilità di andare a teatro, a Brescia, e di assistere ad una vera e propria opera, riadattata ovviamente per i più piccoli. Quest’anno l’Opera prescelta è “Carmen”, che per i piccoli diventerà “Carmencita”
Attività programmate: apprendimento di canti e filastrocche, costruzione di strumenti con materiali di recupero. Ascolto e produzione di ritmi, uso di strumenti a percussione, giochi psicomotori con l’utilizzo di fiabe sonore.  Preparazione e conoscenza del genere musicale dell’opera. Incontro con una cantante lirica. Incontro con allievi della banda di Roè per assistere a piccoli concerti di strumenti musicali diversi.

PROGETTO CONTINUITÀ:

Obiettivo: promuovere la conoscenza reciproca e favorire il passaggio dalla Scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria. Diminuire l’ansia e l’insicurezza del “cambiamento” facilitando l’integrazione.

Attività programmate: è prevista una visita alla Scuola Primaria per vedere l’edificio e i locali della futura scuola. In seguito si programma un’attività da svolgere insieme che verrà lasciata alla Scuola Primaria e che i bambini ritroveranno all’inizio del nuovo anno. Talvolta, quando è già possibile sapere l’organico, le future insegnanti incontrano i futuri alunni. Sono previste anche alcune attività con i piccolissimi che frequentano l’asilo nido di Roè e che inizieranno poi la nostra Scuola  dell’Infanzia. Tutti i bambini di 5 anni periodicamente eseguono attività di pregrafismo completando un quadernone che serve come strumento di passaggio tra i due ordini di scuola e contemporaneamente i bambini si abituano ad utilizzare uno strumento che sarà fondamentale  alla scuola primaria.

PROGETTO ALIMENTAZIONE/CUCINA:

Obiettivo: partendo dal vissuto attraverso la manipolazione di vari ingredienti, portare i bambini all’assaggio di cibi e sapori diversi scoprendo l’importanza di un’alimentazione ricca e completa.

Attività programmate: realizzazione di biscotti, focacce e altri semplici piatti collegati con la programmazione e la ciclicità delle stagioni. Le semplici ricette realizzate vengono poi portate a casa in modo da poterle condividere ed assaggiare con i genitori.

PROGETTO FESTE:

Obiettivo: sviluppare la capacità di esprimersi in vari modi; memorizzare filastrocche, poesie e canti; sapersi muovere in gruppo seguendo una musica o determinate indicazioni.

Attività programmate: vari momenti di festa calendarizzati durante l’anno (festa dei nonni, festa di Natale, festa del papà, festa della mamma ,festa di fine anno…). Coro della scuola, realizzazione di scenografie, danze, doni per le famiglie in occasione delle varie feste. All’interno di questo progetto c’è una collaborazione e uno scambio con la casa di riposo di Roè Volciano: i bambini di 5 anni  periodicamente vanno in visita dai nonni per un momento di festa alla casa di riposo e alcune volte un gruppo di nonni viene a scuola pwer svolgere alcune attività con i bambini.

PROGETTO FONOLOGICO:

Obiettivo: (per i bambini di 5 anni) portare i bambini a riflettere sull’aspetto sonoro delle parole, capacità di individuare,distinguere e confrontare i suoni che compongono le parole. Acquisizione dei prerequisiti necessari al bambino per poter affrontare in seguito, con successo, l’apprendimento della lettura e della scrittura.

Attività programmate: giochi sonori e motori, catene di parole, memorizzazione di rime e filastrocche,giochi per riconoscere suoni posti all’inizio o alla fine di parole,scansioni di sillabe nei vocaboli.

PROGETTO  PSICOMOTORIO:

Obiettivo: favorire lo sviluppo delle abilità motorie e far prendere coscienza della globalità del proprio corpo. Promuovere l’espressività corporea e la strutturazione dello schema corporeo. Favorire l’organizzazione spazio/temporale.

Attività programmate: tutti i bambini ogni settimana per gruppi d’età vanno in palestra per attività motorie guidate dall’insegnante. Vari esercizi di movimento (corse, salti, percorsi,strisciate, ecc). Giochi di equilibrio, di coordinamento. Esercizi con l’ utilizzo di materiale psicomotorio.

PROGETTO  ARTE:

Obiettivo: favorire un approccio al mondo dell’arte sperimentando tecniche diverse.

Attività programmate: i bambini utilizzeranno materiali diversi per potersi esprimere; grande spazio sarà dedicato alla manipolazione e si cercherà di far conquistare ai bambini i primi strumenti per leggere ed interpretare l’arte. Verranno presi in considerazione alcuni artisti cercando di capire, leggere, interpretare e “riprodurre” le loro opere. È prevista un’uscita alla Pinacoteca di Rezzato per i bambini dell’ultimo anno.

PROGETTO ALFABETIZZAZIONE:

Obiettivo:  (progetto rivolto ai bambini stranieri con difficoltà linguistiche) Sviluppare la capacità di acquisire nuovi vocaboli e leggere immagini riuscendo ad esprimersi utilizzando frasi e forme sintattiche chiare.

Attività programmate: giochi ed attività per ampliare il repertorio linguistico dei bambini stranieri, lavorando a piccoli gruppi e favorendo la possibilità di far loro esprimere le proprie emozioni.

PROGETTO INFORMATICA:

Obiettivo: (per i bambini di 5 anni) avvicinare i bambini al linguaggio informatico

Attività programmate: collegato al “PROGETTO CONTINUITÀ “; visto che questo progetto viene effettuato nei locali della Scuola primaria e quindi i bambini hanno la possibilità di familiarizzare con il loro “futuro ambiente”, desideriamo avviare i bambini verso  un primo approccio alla multimedialità di tipo ludico e ad una familiarizzazione con il computer sperimentando ed utilizzando semplici programmi per bambini.

PROGETTO “SECONDA VITA DELLE COSE”

Obiettivo: rispetto delle cose e dell’ambiente promuovendo materiali di recupero. Stimolare la fantasia, l’immaginazione e la creatività.

Attività programmate: sperimentazione di tecniche diverse per realizzare addobbi e lavori vari. Rendere consapevole ogni bambino del riutilizzo di materiali già sfruttati per il loro uso.