Ultima modifica: 4 gennaio 2017

Dicembre se n’è andato

Molte le attività del mese all’infanzia di Roè

Il mese di dicembre alla Scuola dell’infanzia di Roè Volciano è stato ricco…più del solito!

Oltre alle consuete attività di routine ci sono stati momenti particolari legati a vari progetti.

Naturalmente non è mancata la Santa Lucia che quest’anno ci ha colto un po’ di sorpresa… Tutti i bimbi hanno trovato un piccolo segno accompagnato da alcune caramelle ma, con grande sorpresa, abbiamo trovato in ogni sezione una lettera gigante, scritta proprio da Santa Lucia.

In questa lettera lei ci spiegava che era rimasta sola nel distribuire i doni perché il suo asinello si è ammalato. Qualche bambino mentre la maestra leggeva la lettera ha  prontamente commentato che anche lui si sarà preso il virus, come è successo a tanti bimbi in questo periodo.

I bimbi hanno sempre una spiegazione pronta per tutto!

Nella lettera c’era scritto che Santa Lucia, proprio perché non aveva l’aiuto del suo asinello,  aveva potuto portare piccole cose ma che se ci comportavamo bene, lei sarebbe ripassata.

In realtà la gioia dei bambini era tantissima, l’emozione si leggeva in ogni volto. Basta davvero poco per renderli felici.

Comunque Santa Lucia dopo alcuni giorni è davvero ripassata lasciando alcuni giochi e materiale vario in tutte le sezioni e quest’anno ci ha portato anche un grande gioco da montare in giardino. GRAZIE SANTA LUCIA!

Il 14 DICEMBRE ci siamo recati alla Casa di riposo di Roè con il gruppo dei grandi per i consueti auguri di Natale ai nonni. Tutti avevamo in testa un cappellino da Babbo Natale e abbiamo davvero portato un po’ di colore alla casa dei nonni (a noi piace chiamarla così)

Qui abbiamo trovato una sorpresa: Santa Lucia era passata lì per noi.

Anche qui ha lasciato una lettera dove ci diceva che avremmo trovato delle sorprese ma dovevamo trovarle con una caccia al tesoro.

Abbiamo dovuto trovare alcuni nonni attraverso delle fotografie lasciate lungo un percorso, e ogni nonno o nonna ci dava ulteriori indizi e anche qualche regalino…per esempio dei dolcetti. Alla fine c’era un gomitolo: abbiamo dovuto srotolarlo e seguendo il filo siamo arrivati in salone dove c’era uno scatolone rosso con tante stelle. Dentro c’erano quaderni, tempere, pennelli, fogli, caramelle… Santa Lucia è stata davvero troppo buona e per questo ringraziamo vivamente tutta la Direzione della Casa di Riposo.

Felici e anche un po’ agitati i bambini hanno cantato alcune canzoni natalizie e alla fine ci ha atteso un’altra sorpresa: ormai ci viziano e anche questa volta c’era per noi una super merenda con pane e nutella, succo di frutta e spumiglie. ANCORA GRAZIE.

Il 16 DICEMBRE: TEATRO A SCUOLA.  Nel salone abbiamo ospitato una nuova compagnia teatrale che ci ha presentato uno spettacolo intitolato. “Aspettando papà Noel”.

È stato molto divertente e soprattutto coinvolgente. L’attore ha chiamato in scena alcuni bambini che sono diventati per alcuni momenti dei piccoli protagonisti; nello stesso tempo anche tutti gli altri partecipavano attivamente.

Molto belli sono stati alcuni momenti “di magia”. L’attore infatti ha fatto dei giochi di prestigio che, inutile dirlo, hanno lasciato tutti a bocca aperta.

Bello è stato anche il messaggio finale. È stato ribadito ad ogni bambino di essere felice e grato per avere ogni giorno l’amore di mamma e papà, per la fortuna di poter essere educati e aiutati a crescere da insegnanti che vogliono loro bene e ad ognuno di loro è stato dato un compito:  andare a casa ed abbracciare i propri genitori ringraziandoli per il loro amore.

19 e 21 DICEMBRE: FESTE DI NATALE. Come sempre abbiamo realizzato due feste: una che ha coinvolto le sezioni Mare e Lago, l’altra per le sezioni Cielo e Acquario.

I bambini, trasformati in tanti piccoli  “babbi Natali” hanno cantato alcune canzoni con tema natalizio. È stato un bel momento di festa e il coro ha emozionato i genitori presenti.

È seguito poi uno scambio di auguri in ogni sezione dove l’atmosfera si è fatta più intima  a lume di candela e dove insieme si è mangiato il panettone.

L’ultimo giorno di scuola, GIOVEDÌ 22 DICEMBRE, dopo aver pranzato in modo diverso (pizza per tutti!) siamo andati a vedere il Presepio nella chiesa di Roè dove il “nostro amico” Don GP ci stava aspettando.

Il Don era stato a pranzo da noi e ci aveva raccontato di aver realizzato un presepe davvero speciale: addirittura spaziale. Ci ha invitato a visitarlo e non potevamo non andare.