Ultima modifica: 27 aprile 2017

Questione di sangue

Consueto incontro con l’AVIS e le classi quinte della scuola primaria di Vobarno

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche.
Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana.

Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Questo in sintesi è l’operato dell’AVIS, associazione presente anche sul territorio vobarnese, e che oramai da anni è altrettanto impegnata nella promozione del dono, del volontariato e della cittadinanza attiva tra le nuove generazioni.

Per questo motivo, il contatto diretto con gli studenti nell’ambito di incontri formativi promossi durante l’anno scolastico rappresenta uno dei canali privilegiati per diffondere i valori della solidarietà e della generosità.

E così il 26 aprile le classi quinte della scuola primaria di Vobarno hanno incontrato il signor Emilio, la signora Margher e il giovane Nicola, volontari dell’AVIS, per sentire dalla loro voce come funziona l’associazione e in che modo svolge il suo prezioso “lavoro”.

Come ogni anno questa lezione particolare si rivela interessante e fornisce ottimi spunti di approfondimento agli insegnanti.

Ci auguriamo che anche tra i nostri allievi, a tempo debito, ci sia qualche nuovo avisino!

Le insegnanti delle classi quinte.