Ultima modifica: 28 gennaio 2018

Largo alle fiabe

Il progetto lettura affascina i bimbi della scuola dell’infanzia di Roè

Quest’anno, all’interno del Progetto Lettura,  abbiamo deciso di dedicare ampio spazio alla lettura delle fiabe. Le motivazioni educative sono varie:

  • I bambini mostrano il desiderio di narrazione, appena ne hanno la possibilità non fanno altro che pensare in termini di narrativa inventando giochi e proiettandosi in situazioni spesso lontane dalla realtà di tutti i giorni, i bambini sono immersi continuamente nella narrazione di se stessi.
  • Le risposte che la fiaba offre ai bisogni psicologici dei  bambini, le spinte che fornisce  affinché  possano trovare da sé risposte alle proprie incertezze e paure. Nella fiaba tutto è possibile, ogni problema può essere affrontato e risolto, perché le fiabe finiscono, sempre, bene.
  • La scarsa conoscenza da parte di molti bambini delle fiabe classiche della tradizione, spesso i bambini vengono a conoscenza di queste fiabe tramite i media che con la loro invadenza di immagini prefabbricate, non sollecitano nel bambino la capacità di creare immagini mentali proprie. Talvolta, inoltre stravolgono le vicende narrate impoverendole e banalizzandole.

La prima fiaba presentata, nel mese di novembre, è stata quella di Cappuccetto Rosso, letta prima nella versione originale di Perrault e poi in quella trascritta dai fratelli Grimm. Abbiamo letto anche la corrispondente fiaba abruzzese “La finta nonna”, trascritta da Italo Calvino in Fiabe italiane, che i bambini hanno ascoltato con grande attenzione. Sono stati poi procurati dalla biblioteca comunale diversi libricini e albi illustrati della fiaba di Cappuccetto rosso:

  1. Cappuccetto rosso, raccontato da R. Piumini, illustrato da E. Temporin, ed. Piemme;
  2. Cappuccetto Rosso, raccontato da L. Battistutta, illustrato da Lisbeth Zwerger  , ed Nord-Sud
  3. In bocca al lupo di Fabian Negrin, ed. Orecchio acerbo.
  4. Cappuccetto rosso di Toni Wolf, ed. Dami
  5. Cappuccetto rosso, illustrato da S. Bonanni, ed. Fatatrac
  6. Lupo lupo, ma ci sei? di G. Quarenghi e G. orecchia, ed. Giunti

che i bambini han potuto visionare  a scuola singolarmente e liberamente secondo i propri tempi e i propri interessi.

Sono state proposte poi varie attività didattiche relative alla fiaba: l’individuazione dei Personaggi, del Protagonista (Cappuccetto rosso),  dell’Eroe ( Cacciatore), del cattivo, l’Antagonista (Lupo), dell’ambiente in cui tutto si svolge la vicenda ( Bosco); attraverso attività grafico pittoriche, poi,  i bambini hanno  rappresentato gli elementi individuati nella fiaba con i quali  verrà costruito un libricino di poche pagine.

Le attività che hanno entusiasmato maggiormente i bambini sono state le attività di drammatizzazione. Le bambine naturalmente han preferito interpretare la protagonista e i bambini il cacciatore, ma molti hanno saputo accettare anche l’interpretazione degli altri personaggi.

Durante la visita alla biblioteca comunale il bibliotecario ha selezionato e letto alcuni libri che hanno avuto come soggetto “ Il lupo”.

Anche questo è stato per i bambini un momento piacevole e divertente.